News

Under 14 Elite: Cernusco-Hikkaduwa 60-59

Pubblicata in Settore Giovanile - Minibasket il 2018-04-18 23:13:00

 

Campionato Under 14 Elite - anticipo 12° giornata di ritorno

Libertas Cernusco - Hikkaduwa Urania Milano 60-59 (36-29)

 

Cernusco: Meir 6, Cagliani 3, Bertolotto 2, Abdou 4, Ratti, Bolzoni 4, Gnocchi, Marchianò 9, Barella 10, Callegari, Nale 2, Incardona 20. All. Cornaghi - Perego

Hikkaduwa: Ruoti 8, Pezzola 3, Darabana 2, Zapelloni, Biscari, Sciorelli, Cutugno 6, Sagher 5, Gorlier 6, Sangiorgio 4, Bertani 20, Ghislandi 5. All. Schiavi

 

Parziale dei quarti: 24-15; 12-14; 14-7; 10-23

 

Non basta un ultimo periodo da incorniciare (10-23) al gruppo 2004 nella partita Under 14 Elite a Cernusco nell'ambito dell'anticipo della 12° giornata di ritorno. I giovani Wildcats dopo una bella ed entusiasmante rimonta arrivano a tirare sulla sirena per vincere nell'eterna sfida contro i bufali, ma gli dei del basket (a memoria come già successo in almeno altre tre occasioni) dicono ancora una volta no.

Dopo la palla a due Cernusco come le capita spesso parte forte e determinata. Urania fatica a carburare e le solite palle perse sui raddoppi dei padroni di casa regalano tanta inerzia e carica agonistica alla squadra di Cornaghi. Alla prima sirena comanda Cernusco 24-15.

Nei secondi dieci minuti la partita diventa più equilibrata e viene fuori anche sostanza e qualità dalla partita dei Wildcats. Urania si fa apprezzare a tratti per uno spirito ritrovato e l'inerzia della gara sembra non essere più tutta dalla parte dei padroni di casa. Intervallo 36-29

Dopo la pausa per dieci minuti si vede solo Cernusco. I Bufali giocano, corrono, saltano, sono aggressivi quando serve mentre gli ospiti rimangono troppo spesso prigionieri delle loro debolezze e alla terza pausa Cernusco respira a pieni polmoni (50-36).

Lo stato di salute di tenuta fisica dei Wildcats è decisamente buono. Urania negli ultimi dieci minuti sale di tono sia nell'intensità che nella voglia di essere protagonisti del proprio destino. Due triple di Ruoti danno la scossa ai Wildcats. Bertani e Sangiorgio sono fattori nella rimonta e Gorlier di forza da sotto regala il primo vantaggio ospite che sul canestro di Ruoti con un jumper in transizione fa più quattro Urania a due minuti dalla fine.

Cernusco giustamente non ci sta a perdere e torna a giocare con grinta. Marchianò e Incardona ridanno slancio alla manovra di Cernusco che con Meir trova il canestro del sorpasso (60-57). Bertani da tre subisce fallo segnando 2/3 dalla lunetta. Il successivo recupero Wilcats sulla pressione tutto campo non è gestito benissimo dai Wildcats anche se Ruoti prova comunque a trovare un varco per tirare per vincere ma la difesa di Cernusco fa il suo dovere rendendo difficile il tiro ospite.

Finisce con la vittoria meritata di Cernusco capace di giocare meglio e soprattutto di sprecare meno. Per Urania un'altra sconfitta in volata a decretare (se ce n'era bisogno) che manca sempre qualcosa per essere al meglio se stessi...  

 

Prossimo turno: mercoledì 25 aprile alle ore 11.00 in Via Manzoni, si gioca con Mantova