News

Under 15 Eccellenza: Hikkaduwa-Assigeco 71-63

Pubblicata in Settore Giovanile - Minibasket il 2017-12-17 15:25:00

 

Campionato Under 15 Eccellenza – 12° giornata di andata

Hikkaduwa Urania Milano – UCC Assigeco: 71-63 (39-34)

 

Urania: Brizzola 2; Strozzi 7; Bevivino 9; Calcagno 11; Cafeo 14; Granato 8; Petix 2; Ciccarelli 8; Cavallero; Manganini 8; Faccini 2. All. Schiavi – Tartaglia

Assigeco: Fumi; Cicognini 11; Bellomo; Fortido; De Palo; Mazzoli; Scaglia 13; Fellegara 5; Pizzetti 13; Flagella; Rigoni 16; Alemagra 5. All. Cigarini - Mellone

 

Arbitri: Federico Del Felice e Alessandro Cagna (Ottimo arbitraggio)

 

Parziali dei quarti: 12-17; 27-17; 16-17; 16-12

 

Prossimo turno: merocoledì 10/01 ore 21.00 presso la Palestra Parini, si gioca contro ABC Cantù.

 

Vince la sua terza partita a fila il gruppo Urania 2003 conquistando anche il pareggio nel record tra vittorie e sconfitte dopo 12 giornate di campionato (6 vinte-6 perse).

Il risultato è certamente incoraggiante e positivo anche se la partita con Assigeco ha mostrato tanti aspetti ancora da affinare per i giovani Wildcats.

Dai blocchi di partenza dopo la contesa iniziale, si alza solo Casalpusterlengo. Gli ospiti giocano, corrono, sono determinati e anche precisi e la partita per i padroni di casa si fa subito in salita. Nessuno del quintetto schierato ha l'energia giusta e così dopo 7 minuti i punti realizzati sono 6 contro i 15 di Assigeco. Il cambio del quintetto inizia a dare i suoi frutti, almeno sotto l'aspetto dell'intensità sul finire del primo periodo chiuso in crescendo (12-17 al 10').

Dopo la prima pausa l'inerzia cambia grazie alle giocate di un ispirato Manganini e l'energia di Cafeo e Bevivino (21-17 al 13'). Gli ospiti però non ci stanno a cedere e con la giusta pazienza ritrovano il sorriso con qualche bella giocata (21-21). Manganini, Cafeo (5/6 ai liberi) e ancora Bevivino cercano la strada del vantaggio prima della pausa lunga e in parte ci riescono (39-34).

Dopo l'intervallo lungo rimane un leggero predominio Hikkaduwa ma gli ospiti sono determinati a vendere cara la pelle. Granato e Strozzi, finalmente incisivi e determinati danno l'esempio per ridare carica al moto offensivo Urania (43-34) ma i ragazzi di coach Cigarini ancora una volta riescono con tante belle iniziative al ferro e rimanere attacctti alla gara anche alla terza sirena (55-51 al 30').

Negli ultimi dieci minuti sale l'adrelina per tutti. Si fa vedere anche Ciccarelli che colpisce dall'angolo con la giocata della casa da oltre l'arco (60-52) regalando ossigeno ai suoi. Assigeco non si arrende fino all'ultimo, provando in tutte le maniere di giocare al meglio di se stessa e ci riesce (62-57) Negli ultimi minuti due giocate di Cafeo (prima di lasciare il campo per crampi) e il punto esclamtivo da oltre l'arco di Ciccarelli, fanno guadagnare il distacco necessario per Hikkaduwa per controllare una gara complicata e mai decisa fino all'ultimo.

Gli applausi alla fine sono per tutti i ragazzi sul parquet. Molto bene gli ospiti capaci di giocare una bella e gagliarda partita di basket giovanile. Per Urania una partenza falsa che ha rallentato di molto (forse troppo) tutte le potenzialità del gruppo. Bravi comunque a non deprimersi negli errori cercando la strada del successo con le "maniere forti" come è giusto che sia anche a questi livelli.